Mercoledì, 04 Novembre 2015 15:36

Gabriele D'Annunzio - Il piacere - Piazza di Spagna

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Citazione:

La bizzarria del caso, lo spettacolo della notte nivale, il mistero, l’incertezza gli accendevano l’immaginazione, lo sollevavano dalla realtà. Splendeva su Roma, in quella memorabile notte di Febbraio, un plenilunio favoloso, di non mai veduto lume. L’aria pareva impregnata come d’un latte immateriale; tutte le cose parevano esistere d’una esistenza di sogno, parevano immagini impalpabili come quelle d’una meteora, parevan esser visibili di lungi per un irradiamento chimerico delle loro forme. [...] Un orologio suonò da presso, nel silenzio, con un suono chiaro e vibrante; e pareva come se qualche cosa di vitreo nell’aria s’incrinasse a ognun dei tocchi. L’orologio della Trinità dei Monti rispose all’appello; rispose l’orologio del Quirinale; altri orologi di lungi risposero, fiochi.

Informazioni aggiuntive

  • Author: Gabriele D'Annunzio
  • Title: Il piacere
  • Date edition: 2015
  • ISBN: 9788804495987
  • Editor: Oscar Mondadori
Letto 26560 volte

22-28 Piazza di Spagna
Roma, Lazio.
Italia ,00187

Contattaci

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro 95 00185
Roma, Italia
Email: info@mediageo.it
Tel: +39 0662279612
Sito: www.mediageo.it 
logo mediageo

Search