Giovedì, 05 Novembre 2015 13:57

Giuseppe Gioacchino Belli - Tutti i sonetti romaneschi - Er mercantino a Ccampo-de-fiore

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Citazione:

 

Er mercantino a Ccampo-de-fiore

Cosa volévio? una rezzòla fina?
Peppe, cala quel mazzo. A vvoi, fijjola:
eccove cqua un brillante de rezzòla
che ppò pportalla in testa una reggina.
Aibbòo, nnun c’è ccottone, aibbò, sposina:
la mantengo pe ttutta capicciola.
L’ultimo prezzo? Una parola sola;
e a ttanto l’ho vvennute stammatina.
Sentite, o la pijjate o la lassate,
faremo un scudo perché sséte voi.
Bbe’, ppss, vvenite cqua, ccosa me date?
Un quartino! è un pò ppoco, bbella mia.
Nun ze cambia moneta: sta ppiú a nnoi...
Abbasta, nun ve vojjo mannà vvia.

Informazioni aggiuntive

  • Author: Giuseppe Gioacchino Belli
  • Title: Tutti i sonetti romaneschi - Er mercantino a Ccampo-de-fiore
  • Date edition: 1998
  • ISBN: 88-8183-802-8
  • Editor: Newton & Compton
Letto 16406 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Novembre 2015 11:41

33 Piazza Campo de' Fiori
Roma, Lazio.
Italia ,00186

Contattaci

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro 95 00185
Roma, Italia
Email: info@mediageo.it
Tel: +39 0662279612
Sito: www.mediageo.it 
logo mediageo

Search