Giovedì, 05 Novembre 2015 14:08

Giuseppe Gioacchino Belli - Tutti i sonetti romaneschi - Caster Zant’Angelo

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Citazione:

 

Caster Zant’Angelo

Quer dottor de Saspirito in zottana
c’a Ttuta, aggratis, je guarì la tiggna,
che ll’anpassato la portò a la viggna
e st’agosto j’ha ffatto da mammana,
disce che, a la Repubbrica Romana,
lassù, ppe vvia de ’na frebbe maliggna
c’era invesce dell’angelo una piggna
e Ccastello era la gran mola driana.
Accidenti! che buggera de mola!
Averanno impicciato tutt’er fiume
co li rotoni de sta mola sola!
Oh vvarda, cristo!, come va er custume!
Mascinà pprima er grano pe la gola,
eppoi pell’occhi fà ggirelli e ffume!

Informazioni aggiuntive

  • Author: Giuseppe Gioacchino Belli
  • Title: Tutti i sonetti romaneschi - Caster Zant’Angelo
  • Date edition: 1998
  • ISBN: 88-8183-802-8
  • Editor: Newton & Compton
Letto 105214 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Novembre 2015 11:30

Parco Adriano
Roma, Lazio.
Italia ,00193

Contattaci

mediaGEO soc. coop.
Via Palestro 95 00185
Roma, Italia
Email: info@mediageo.it
Tel: +39 0662279612
Sito: www.mediageo.it 
logo mediageo

Search